ᐅ Il miglior olio di tek: opinione nel 2023!

Per i mobili da giardino o gli elementi nobili della cucina, viene spesso usato il legno duro tropicale di alta qualità. È durevole, ma richiede una cura speciale, altrimenti il marrone miele si trasformerebbe in grigio argento. L’aspetto nobile è scomparso e il legno sembra scadente. Il miglior olio di tek può fermare questo processo o valorizzare il legno invecchiato.

Suggerimenti per comprare olio di teak online a un buon prezzo

Cos’è l’olio di tek?

Il miglior olio di tek è composto da molti oli e sostanze naturali ed è un prodotto per il trattamento del legno. Dei vari ingredienti dell’olio di tek, solo alcuni sono resina naturale, olio di lino o olio di Rinizius. L’importanza dei diversi componenti varia a seconda del produttore e della produzione, l’olio di lino è anche la base dell’olio naturale.

I 3 migliori oli per tek nel 2023:

Come funziona?

I pori del legno sono ampiamente infiltrati dall’olio di teak e da altri oli per legno a poro aperto. Per fare questo, la corteccia deve essere irruvidita, per esempio levigando con carta vetrata, altrimenti il legno non può essere trattato. Solo in questo modo l’olio può penetrare nei pori del legno. Le resine o la cera (d’api) nei pori sigillano lo strato superficiale e lo proteggono dalle condizioni ambientali, evitando così che il legno si scolorisca o marcisca.

Quali sono gli stili dell’olio di tek?

Gli oli di teak si dividono in oli di teak a poro aperto, a poro non aperto, incolori e pigmentati. Un olio è più “forte” dell’altro, a seconda della posizione del legno/mobile e del gusto personale.

Olii di teak a poro aperto

L’olio elencato finora è olio di teak a poro aperto ed è lo standard dell’industria. Si distingue per il fatto che assicura che il legno continui a “respirare” e che il legno non accumuli liquidi. Questo significa, tuttavia, che il legno di solito ha bisogno di essere ri-oliato, poiché l’olio di teak a pori aperti viene sfregato dal sole.

Olio di teak non a pori aperti

Oltre a sostanze naturali come l’olio di lino e la cera d’api, l’olio di tek non a poro aperto è composto da sostanze raffinate e include un indurente aggiunto. Questo assicura che non penetri in profondità nei pori del legno, ma forma uno strato protettivo sulla superficie. È piuttosto resistente alle intemperiema inaccettabile per le superfici di legno in casa. I prodotti sintetici sono dannosi quando si asciugano e, a contatto con le mucose, possono essere irritanti.

Lire aussi  ᐅ La migliore vernice per scale: opinione nel 2023!

Olio di teak incolore

Per le superfici della cucina, i pavimenti o i mobili in legno, l’olio di teak incolore è particolarmente raccomandato. Dà una lucentezza naturale al legno color miele ed esalta il colore della pittura.

Olio di teak pigmentato

Per esempio, l’olio di teak meglio pigmentato è usato nei mobili da giardino. I pigmenti che contiene impediscono agli strati profondi del legno di essere penetrati dai raggi UV e quindi di sbiancarsi. Inoltre, l’olio di teak pigmentato permette al legno di adottare altre tonalità di legno. Per esempio, un pavimento resistente può favorire il cliente, ma non dipende dalla pittura marrone miele.

Quali sono i vantaggi del miglior olio di tek e quali sono i suoi svantaggi?

I vantaggi

Il vantaggio più importante dell’olio di tek è la sua caratteristica difensiva. Protegge il legno dai normali cicli di invecchiamento, dalla decolorazione dovuta all’umidità dei raggi UV o dalla putrefazione. Inoltre, l’olio fa sì che le vespe stiano lontane dal legno che viene manipolato.

Alle vespe non piace l’odore dell’olio di tek, quindi in estate un caffè e una torta sulla terrazza non attireranno le vespe. Riverniciare il legno non appena l’odore svanisce, o mettere un piccolo punto sul tavolo in una tazza.

migliore olio di teak

Alla fine, l’aggiunta dell’olio non richiede alcuna lavorazione speciale e il legno è coperto per almeno un anno in poche ore.

I vantaggi a colpo d’occhio:

  • Sicurezza del legno in molte condizioni ambientali
  • Tiene lontane le vespe
  • L’applicazione dell’olio è possibile per tutti

I negativi

Gli oli di teak sono particolarmente infiammabili. La lattina stessa è innocua, ma può bruciare facilmente durante il processo di asciugatura di spazzole e stracci. Pertanto, assicuratevi che l’olio sia difficilmente infiammabile prima di acquistarlo.

L’odore che si sprigiona durante l’applicazione e la fragranza generale dell’olio sono un altro svantaggio dell’olio. Il miglior olio di teak ha un odore intenso che spesso rappresenta una minaccia per alcune persone, anche se significa che le vespe evitano di maneggiare il legno.

Un altro svantaggio è che è necessario un pennello speciale per lavorare con l’olio di teak. Questo pennello ha setole particolarmente forti che, quando l’olio viene mescolato e spalmato per la prima volta, non cadono. Altrimenti, le setole sottili si attaccano alla superficie e deturpano il legno.

Gli svantaggi a colpo d’occhio:

  • Spesso estremamente infiammabile
  • Un profumo molto intenso
  • Un solo pennello richiesto per l’applicazione

Cosa devo considerare quando acquisto l’olio di teak?

Il miglior olio di tek ha anche vari punti deboli, quindi prima di comprarlo, è necessario considerarli. È necessario osservare i seguenti punti:

Lire aussi  ᐅ Il miglior olio Bangkirai: avviso nel 2023!

La viscosità dell’olio di tek

La viscosità è il criterio più importante fino all’acquisto, poiché determina la finezza dell’olio. La viscosità di alcuni oli di teak è molto limitata ed è difficile da disperdere. In generale, un altro olio è necessario per rendere l’olio di tek più fluido. Controllare la fluidità/viscosità dell’olio per evitare di dover comprare altro olio.

Poiché può colare durante il processo di spazzolatura, anche l’olio troppo sottile non è adatto. Chiedete a un membro del personale di un negozio specializzato o di bricolage per determinare la viscosità perfetta.

Il profumo, l’odore

L’olio di teak ha un forte odore. Quando l’olio viene aggiunto, non è assolutamente trascurabile, ma non deve essere troppo aggressivo. Alcuni oli sono mescolati con composti sintetici che si accumulano nell’aria che respiriamo durante l’uso, come i solventi. Questo può portare all’irritazione delle membrane mucose del naso o della bocca. Quando si dipinge, è sempre consigliabile indossare una maschera respiratoria e non comprare olio con solventi misti.

Fuoco spontaneo

Le spazzole di tek e gli stracci impregnati d’olio si infiammano facilmente e possono causare un’ustione. Di solito ci sono istruzioni di sicurezza sul contenitore dell’olio sulla lattina, che contengono informazioni sull’infiammabilità dell’olio.

migliore olio di teak

L’ambiente

La domanda di oli di tek sintetici/non a poro aperto non è completamente scomparsa, ma i produttori sono ora sempre più attenti ad assicurarsi di vendere solo oli naturali. I composti sintetici negli oli di tek non sono solo dannosi per il corpo, ma anche per l’atmosfera. In confronto, la protezione è solo superficiale con alcuni oli e l’olio non penetra mai più in profondità nel legno. Di conseguenza, non funziona più e può deformarsi.

Qual è il prezzo dell’olio di tek?

Il prezzo dell’olio di tek dipende molto dalla presenza o meno di un colore aggiuntivo. Il processo di fabbricazione è molto più difficile per un greggio incolore, poiché il premio viene trasferito al consumatore finale. Un olio incolore contenente un litro di olio costa circa 30 euro. Costa circa 10 euro per un olio leggermente giallastro della stessa capacità. La differenza di prezzo è significativa, quindi è importante discutere la necessità di sicurezza incolore prima dell’acquisto.

Cosa considerare quando si usa il miglior olio per tek?

L’applicazione del miglior olio di tek richiede alcuni passi preparatorima anche per un profano è possibile. Se si presenta, bisogna fare i seguenti passi:

  • Indossare vecchi vestiti o un cappotto per un pittore
  • Indossare guanti e occhiali di sicurezza e un respiratore
  • Utilizzare detergenti e indumenti per rimuovere lo sporco pesante dal legno
  • Levigare il legno con carta vetrata manualmente o meccanicamente
  • Utilizzare un pennello per mescolare l’olio (con setole molto dure)
  • Spalmare l’olio di teak uniformemente con la venatura
  • Tamponare immediatamente le macchie d’olio o pulire con un panno di gomma
  • Quando l’olio si è asciugato, un panno in microfibra lucida la superficie per una finitura pulita e senza polvere.
  • Lasciare asciugare il legno trattato in uno spazio ventilato e asciutto per almeno otto ore (garage)
Lire aussi  ᐅ Come lucidare i tuoi mobili: avviso nel 2023!

Altre domande sul miglior olio per teak

Qual è l’olio di tek ideale per i mobili da giardino?

In particolare, l’olio di teak pigmentato è ideale per i mobili da giardino. Anche se permette al legno di assumere un sottile colore scuro, protegge il legno dallo sbiancamento dovuto ai raggi UV.

Quale olio per tek è accettabile per uso interno?

Soprattutto per gli interni, è importante assicurarsi che l’olio di teak non contenga solventi e che gli ingredienti siano di origine naturale. In particolare, l’olio di teak a poro aperto e l’olio di teak con cera d’api sono preferibili perché preservano la traspirabilità del legno e sono generalmente incolori. Dato che i raggi non penetrano nel vetro, la decolorazione dovuta ai raggi UV non dovrebbe verificarsi qui.

Quale olio è sufficiente per le barche?

Per le barche, l’uso di un olio per teak a poro non aperto è normalmente appropriato. Le barche che sono in mare in acqua salata richiedono la migliore protezione possibile. Questa protezione è assicurata solo se il legno è coperto da molti strati persistenti di olio.

Come posso rimuovere l’olio di tek?

La rimozione avviene in poco tempo se i mobili sono usati, se devono essere ridipinti ogni anno o se ci sono tracce di olio sul legno. Questo viene fatto usando carta vetrata e levigando le tracce di olio. Il legno è poi grezzo o può essere riverniciato.

Panoramica e confronto del test dell’olio di tek: conclusione

L’olio di teak è una difesa sicura per le superfici di legno all’interno e all’esterno. Il luogo di applicazione varia a seconda della composizione e degli additivi dell’olio. Tuttavia, per godere il più a lungo possibile dell’aspetto mieloso del legno, qualsiasi superficie di legno duro, soprattutto all’esterno, dovrebbe essere ricoperta di olio di teak.

 

Ultimo aggiornamento 2023-01-27 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *